Lanterna una fiamma sempre accesa

LANTERNA

Goditi la presenza di una fiamma sempre accesa,

 lanterna terracotta lanterns terracotta lanterns

Sono specializzato nella foggiatura al tornio e nel traforo a mano libera
di lanterne da tavolo e da appendere.
Con amore e passione utilizzando argille toscane foggio le lanterne, le rifinisco, le traforo a mano libera, le spugno
ed infine le cuocio nel mio forno ad una temperatura di 960 gradi celsius.
Questa lanterna di forma sferica misura cm 15×15 come ingombro totale,

lanterna
ogni pezzo è unico!Firmato con uno stampino nel lato basso della lanterna.”ilceramista.com”
Le mie lanterne grazie all’utilizzo di un argilla resistente al fuoco possono essere utilizzate
come diffusori di essenze,…

certo..

sicuro e veramente semplice!
Scopri come:
Prendi la parte superiore della lanterna e mettila sotto l’acqua del rubinetto,
lascia che la lanterna assorba naturalmente l’acqua per circa un minuto.
Ora metti delle gocce del tuo olio essenziale preferito sulla superficie precedentemente bagnata,
preferibilemnte nella parte alta,la punta della lanterna,,puoi metterle sia fuori che dentro non c’è problema.
Accendi la tua candelina, mettila nel piattino di sotto e richiudi la lanterna.
A questo punto dopo neanche un minuto la lanterna si scalderà tutta ed inizierà l’evaporazione
dell’acqua e dell’essenza…..fatto! semplice no! ora goditi i giochi di luce al buio e il tuo profumo preferito.  terracotta lanterns terracotta lanterns

lanterne terracotta lanterns terracotta lanterns

Enjoy the presence of a “tiny fire light”,..this is what i made in my life..pottery and specially i made with pottery wheel, table and to hang lanterns.All with love and passion with a tuscany clay,..formed..refinished.fretwork with free hand designs.sponged and fired at 980 celsius.This shaped bowl lantern measure 15cmx15cm..unique piece signed with a stamp on the bottom side: ilceramista.com
My lanterns can be used to vaporize essential oils,..yes sure is very simple.Discover how:
Take the top part of the lantern and put it under the water, leave it for 1 minutes, terracotta absorb water.
Now put some drops of your preferred essential oil on the wet terracotta surface.
Light your tea light candle, put inside the lantern and close it..enjoy!!
The lantern became hot and terracotta start to diffuse vaporized water/oil.  terracotta lanterns terracotta lanterns

Lanterne Terracotta Terracotta lanterns

Lanterne Terracotta una magica e calda luce.

Ciao amici lettori, Lanterne terracotta

oggi volevo mettere un pò in rilievo una delle mie lavorazioni preferite;

le lanterne in terracotta.

Tecnicamente una lanterna in terracotta può essere realizzata in diversi modi e parliamo all’inizio solamente della foggiatura dell’oggetto, successivamente c’è il discorso del traforo.

queste sono tra le maggiori tecniche utilizzate per creare oggetti in ceramica partendo da argilla allo stato informe.Lanterne terracotta

Nei laboratori ove vige una lavorazione manuale scrupolosa e di qualità, sicuramente la tecnica a pressa non rientra tra i canoni.

Il tornio come si sà è stata una delle più sorprendenti evoluzioni in campo ceramico, certo ovviamente stiamo parlando di un balzo in avanti che risale a secoli or sono, ma ancora tutt’oggi

si rivela essere uno dei procedimenti più interessanti in quanto rispetta sia la qualità del fatto a mano sia un accellerazione nel processo produttivo con conseguente incremento di quantità prodotta.Ora c’è da dire che con qualsiasi tecnica di formatura la parte che conta davvero è la perizia ed il buon gusto del ceramista.

Ma torniamo alle lanterne che a me piacciono tanto e grazie alle quali ricevo un immensa gratificazione nel realizzarle.

Vi parlerò del mio caso; personalmente prediligo l’uso del tornio,Lanterne terracotta

si parte da un argilla che può essere depurata o meno, la si impasta a dovere (nel mio caso ciò avviene a mano senza l’utilizzo di impastatrici meccaniche)e si preparano le palline di argilla con il peso giusto per la foggiatura di una determinata dimensione, l’argilla può avere diversi gradi di plasmabilità, quella da tornio è piuttosto morbida ma non così tanto da rimanere appiccicata alle mani quando la si impasta.

Fatte le palline, avverrà la vera e propria magia della creazione;

  • la centratura al tornio
  • l’amalgamagazione attraverso la forza centrifuga
  • la foggiatura vera e propria

in uno step successivo le forme create al tornio dovranno essere rifinite,

già perchè un oggetto nella prima fase di tornitura non è veramente fedele a quella che in teoria dovrebbe essere l’idea o design che dir si voglia che il ceramista dovrebbe avere in mente e su carta.

vengono quindi ripresi gli oggetti quando questi abbiano raggiunto una durezza detta cuoio,

ricentrati sul tornio con l’aiuto di apposite controforme di supporto verranno rifiniti con stecche in metallo al fine di mangiare (rendere gli spessori omogenei)e donare grazia a tutte quelle parti che nell’oggetto risultano ancora grossolane.Verrà anche rifinito con più o meno cura a seconda degli scopi quello che è il piede dell’oggetto,la base per capirci.

Sempre a durezza cuoio una volta rifiniti gli oggetti, potrà avvenire il vero e proprio lavoro di traforo al fine di poter creare una lanterna.

Il traforo può essere eseguito completamente a mano libera come faccio io, oppure con preventivo disegno leggermente accennato sulle pareti, o grazie all’ausilio di utensili metallici tipo fustelle in grado di forare l’argilla lasciando un spazio vuoto di una determinata forma.Lanterne terracotta

Nel caso del traforo manuale questo avviene grazie all’utilizzo di lance in metallo molto sottili.

Una volta eseguito il traforo, le lanterne o oggetti  vengon lasciati ad asciugare prestando una certa cura, poichè il traforo è una parte molto delicata in fase di asciugatura, ricordiamo sempre che l’argilla da umida a secca subisce un ritiro dimensionale ed a seconda del tipo di impasto questo può essere anche di grande importanza.

Una volta asciugate per benino le lanterne sono pronte per un ulteriore rifinitura,

la spugnatura! Con l’ausilio di una spugna bagnata ma non troppo bisognerà passare con delicatezza sulle superfici e rimuovere le asperità e arrotondare quelle zone troppo taglienti che risulterebbero facilmente sbeccabili.

Bene credo di avere detto abbastanza, vi lascio qui le immagini per vedere alcune delle mie lanterne e cliccandoci se volete andrete direttamente nello shop online.Lanterne terracotta

(leggi anche:cosa ci posso fare con una lanterna in terracotta oltre che deliziarmi gli occhi con gli effetti di luce? 🙂 )

lanterna terracotta terracotta lantern

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

lanterne terracotta

Lanterne decorazione celtica

Schermata-22

 

 

 

 

 

 

 

lantceltiche